Mila: esperta in comunicazione. Una passione perseguita con fermezza!

image1

Mila è una di noi…

Mossa dalla passione e da tanta voglia di impegnarsi per riuscire a realizzare il suo sogno e farne una professione, ci ha raccontato il suo percorso, che riportiamo fedelmente, certe che le sue parole trasmettano la forza di ciò che vuol fare da grande!

image1Sono una ragazza milanese di 27 anni e, dopo essermi diplomata al liceo classico bilingue (inglese e francese), ho frequentato per un pò di tempo la facoltà di Scienze Politiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ma, avendo poi intrapreso un lavoro full- time come segretaria in uno studio medico per la durata di due anni, ho deciso di sospendere i miei studi.

Precedentemente ho sempre lavorato come hostess e sales assistant presso svariati negozi nel centro di Milano e, una volta terminata l’esperienza come segretaria, ho ricominciato la mia ricerca di una lavoro stabile e minimamente appagante: dopo un anno di ricerca e lavoretti sporadici, sono riuscita ad ottenere nel 2014 un lavoro come receptionist part- time serale presso un gruppo bancario tramite cooperativa, non particolarmente edificante e costituito da rinnovi a termine di tre mesi in tre mesi.

Sempre nel 2014 ho deciso di riprendere i miei studi, trasferendomi alla facoltà di Comunicazione Interculturale del Dipartimento di Scienze della Formazione presso l’Università Bicocca, poichè mi ero stancata di basare la mia vita sulle scelte altrui, e volevo darle un senso fattivo, seguendo quella che era la mia predisposizione: un percorso che toccasse tutti i settori della comunicazione, con particolare attenzione all’interculturalità, che io realizzo con lo studio della lingua e della cultura araba.

Tra il 2014 e il 2015, quindi, mi sono divisa tra lavoro e studio, che continuo a portare avanti con dedizione, entusiasmo ed un’ottima media di voti; per quanto riguarda il lavoro, invece, il mio ultimo contratto si è chiuso a marzo del 2015, e da lì ho continuato a svolgere i soliti lavori sporadici di hostess e sales assistant, fino ad arrivare all’attività di babysitter.

Ma vorrei riuscire a fare la professione per cui ho tanto lavorato, ovvero quella di esperta in comunicazione, soprattutto in situazioni multiculturali ed interetniche, prevista dal mio percorso di studi.

Sono sempre aperta e disponibile a nuove esperienza in questa direzione professionale, infatti mi candido spesso a stage: ma le proposte che mi vengono fatte sono sempre senza la minima retribuzione, cosa che io non posso accettare, in quanto trovo che il riconoscimento di impegno e lavoro debba essere basilare per instaurare un proficuo e rispettoso rapporto lavoratore- azienda.

Personalmente, ho la passione per i viaggi, la natura, gli animali, i libri, il cinema, il teatro e la scrittura: per dare libero “sfogo” a tutto ciò ho deciso, qualche giorno fa, di aprire un blog in cui pubblicare articoli che descrivono le mie impressioni ed opinioni sulle esperienze più disparate https://intornoalmondosite.wordpress.com/.

Candidati in cerca di lavoro

Candidati in cerca di lavoro

Oggi ti vogliamo parlare di una materia che sta a cuore di tutti noi che siamo dei candidati in cerca di lavoro. Come si sa cercare un lavoro è di per se un vero lavoro e per farlo nel miglior modo possibile dobbiamo adottare una strategia efficace che ci possa portare all’obiettivo che tanto desideriamo.

Una cosa è certa! se non ci impegniamo a diventare dei veri e propri candidati in cerca di lavoro mai riusciremo a raggiungere il nostro traguardo e per questo motivo ci sentiamo di indicare in questo nostro articolo alcuni punti fondamentali per adottare delle linee guida che ci permetteranno di diventare dei veri e propri professionisti della ricerca di lavoro.

Partiamo subito col dire che per trovare un lavoro dobbiamo essere consapevoli delle nostre qualità, delle nostre competenze ed aree di eccellenza. Ti sei mai chiesto cosa ti piacerebbe fare da grande? Hai mai pensato a quale tipo di lavoro saresti adatto e che ti porterebbe delle soddisfazioni nel farlo? Non stiamo parlando di diventare milionari o di fare il lavoro piu’ bello del mondo, ma stiamo invitandoti ad essere consapevole di ciò che realmente potresti e vorresti fare.

 

Candidati in cerca di lavoro: una guida passo passo

 

Indichiamo subito i punti fondamentali da seguire. Sono semplicissimi e ti suggeriamo davvero di seguirli ogni giorno.:

 

  1.  Hai aggiornato o creato il tuo profilo su Linkedin?                                                                                                                                                                                                                                                    Ormai che lo si voglia o no, i Social sono davvero importanti. Attraverso questi potenti strumenti hai la possibilità di entrare in contatto con tantissime persone che possono aiutarti a diventare un vero e proprio candidato in cerca di lavoro. Utilizza tutti i Social Network disponibili ma soprattutto crea un tuo profilo su Linkedin ed incomincia a collegarti alle persone che fanno parte del mercato in cui vorresti lavorare. Collegati soprattutto alle aziende che ti interessano e proponiti nelle posizioni disponibili che corrispondono ai tuoi requisiti.
  2. Comunica ai tuo amici che stai cercando lavoro.                                                                                                                                                                                                                                                                    Hai ragione, questa è la parte più difficile da fare. Presi un po dal senso di orgoglio che dalla voglia di apparire diversamente agli occhi degli amici molte volte alla classica domanda di un amico “Hey, come va?” rispondiamo sempre  …. “bene tutto bene”. Invece dobbiamo imparare a comunicare ai nostri amici anche la voglia di cambiare lavoro oppure il fatto che lo stiamo cercando per poter arrivare a fine mese senza troppi grattacapo. Il passa parola è fondamentale. Siamo in Italia e spesso le aziende assumono perché la persona è stata segnalata da un amico. Incomincia fin da subito a comunicare a tutti i tuoi amici che davvero ti serve un lavoro e vedrai che qualcosa cambia.
  3. Approfitta del tempo per aumentare le tue competenze.                                                                                                                                                                                                                                                     Leggi, impara e accresci le tue conoscenze. Ci sono tante letture che puoi fare per imparare nuove cose e per accrescere il tuo sapere. La regola vuole che per aumentare le tue competenze dovresti leggere almeno 5 libri in un anno e seguire almeno due corsi. Hai ragione … seguire i corsi non è così semplice … ma dal tempo di internet e soprattutto in questo periodo sono nate tante piattaforme per i corsi online. Ce ne sono davvero tante e molto interessanti. Guarda per esempio Coursera o Udemy, con pochi dollari può′ prendere delle certificazioni che serviranno a te e al tuo curriculum

Con questi tre semplicissimi punti hai la possibilità di far parte davvero del gruppo dei candidati in cerca di lavoro. Non mollare solo un giorno vai sempre avanti e soprattutto tieni traccia di tutti i CV che invii alle proposte di lavoro. Visto che siamo molto attenti nell’offrirti contenuti di valore, vogliamo indicarti qui di seguito alcuni siti internet dove poter inviare il tuo Curriculum. Non importa se ci metterai del tempo ma ricorda che più Curriculum invii e più possibilità avrai di trovare un lavoro che fa per te!:

 

  • Consulta il sito Bakeca.it ci sono tantissimi annunci che potrebbero fare al caso tuo. E’ un sito di annunci pertanto non sono richiesti lavori con qualifiche particolari. Vale sempre la pena farci un giro e capire che tipo di richieste ci sono.
  • Visita Impiego24.it e affina la ricerca per la tua regione o città in cui ti trovi. Sembra essere un portale interessante e molto serio.

 

  • Su Cambiolavoro.com ci sono 50.000 in cerca di personale. Visita il sito e proponiti alle offerte disponibili.

 

  • Non dimenticare di registrarti qui in doanbe perchè le aziende cercano nel nostro database le persone che hanno delle competenze attinenti alle loro necessità

 

Come hai visto, ci sono tante risorse online e tanti suggerimenti da seguire. Non demordere mai e ricorda sempre che trovare lavoro è un lavoro. Da adesso di sicuro hai in mente cosa fare per prima cosa … grazie anche alla lista che ti abbiamo riportato qui sopra nel nostro articolo “Candidati in cerca di lavoro”.

Se davvero hai trovato interessante questa nostra guida ti  saremmo davvero grati se la condividessi con parenti e amici che hanno l’esigenza di trovare un posto di lavoro … a te non costa nulla mentre per noi è motivo di grande orgoglio.

Proviamo sempre piacere ad aiutare gli altri e speriamo che questo nostro articolo sia stato di tuo interesse.

 

 

 

 

 

 

L’importanza della selezione attraverso i social media, nel mondo del lavoro, è oggi un aspetto molto importante e continuerà ad esserlo in futuro.

computer-69910_640
computer-69910_640L’università Cattolica di Milano ha condotto una ricerca che fa il punto sull’uso dei social network per fini professionali. Il Recruiting avviene ormai su internet.
Per l’Italia la ricerca ha coinvolto oltre 7.500 candidati e 269 selezionatori. Il 67% dei primi ha confermato come sia ormai prassi usare i social nella ricerca di un impiego, con un +14% rispetto all’anno passato. Il 56% ha d’altronde diffuso il suo curriculum vitae tramite queste piattaforme. D’altronde è assodato come i recruiter controllino puntualmente sui social, questo vi invita, se cercate un lavoro o se comunque avete un percorso professionale di reputazione, a mantenere curate e “pulite” le vostre pagine social. I profili finiscono sotto analisi, soprattutto la parte che riguarda le precedenti esperienze lavorative, i riconoscimenti professionali  e i successi, ma la personalità è pur sempre al centro: il 25,5% dei cacciatori di teste ammette infatti di aver bocciato un candidato per foto, contenuti, commenti postati sulla propria pagina.
Nel 2013 si è trattato del 53% delle attività di selezione. Quest’anno si toccherà il 61%. Gli uffici per l’impiego e i centri di collocamento, almeno per i primi contatti, sono morti.

Disegnatrice di moda

disegnatrice di moda

disegnatrice di moda

 

” Salve, sono Anna Corda e sono una disegnatrice di moda”… e si vede.

Arriva così la presentazione di una nostra utente, una ragazza giovane e spigliata che in poche frasi e alcune fotografie riesce subito a conquistarmi.

Ci sentiamo per telefono, mi parla dei suoi studi, della difficoltà a trovare un lavoro che sfrutti al meglio le sue doti.

Mi racconta dei mesi trascorsi a lavorare in una casa di moda come uno dei periodi più belli della sua vita. Vuole tornare a fare ciò che ama: disegnare vestiti.

Non si arrende.IMG_20150228_212849
Non è il tipo da stare con le mani in mano e, negli anni, si è adattata a svolgere altri lavori, ma non ha ancora smesso di credere in se stessa, nel suo sogno e nelle sue passioni.

Le fotografie dei suoi progetti parlano per lei…

Volete contattarla? basta un commento sotto questo articolo!

 

143404242344814340424575561434042477926

Il lavoro subisce un altro duro colpo: 200 dipendenti rischiano di perdere la loro occupazione…

volterra_corteo_primo_maggio_2015_05_01_04

volterra_corteo_primo_maggio_2015_05_01_04Ancora posti di lavoro a rischio, chiude a Volterra la Smith International, l’azienda che produce punte perforazioni petrolifere. L’azienda era in crisi da tempo , ed erano già stati mandati in cassa integrazione i due terzi dei lavoratori. Ad incidere sui problemi dell’azienda è stata senza dubbio la crisi del settore, ma anche, a detta di Massimo Basilei della Cgil di Pisa, la produzione di macchinari obsoleti. Basilei ha chiesto l’intervento della Regione per salvare duecento posti di lavoro in una zona a bassa densità occupazionale. Le ricadute saranno pesanti su tutto il territorio. Insieme a coloro che lavorano e che credono nella forza delle persone chiediamo a tutti di condividere questo articolo. Sarebbe bello poter dire di aver contribuito a trovare investitori per salvare i posti di lavoro di tante famiglie!

Forza e coraggio!

Lavoro: novità e riflessioni in un mondo in continuo cambiamento…

An di DoAnBe

 

An di DoAnBe

An di DoAnBe

Quando si affronta l’argomento lavoro si rischia sempre di addentrarsi in un terreno assai rischioso.
C’è rabbia per tutto ciò che sta precipitando il nostro paese in un declino storicamente mai osservato. I nostri politici sembrano sempre avere soluzioni in tasca e poi puntualmente sono clamorosi fiaschi. Dunque che fare? Con doanbe.it abbiamo indagato la questione occupazione in lungo e in largo, sono ormai due anni che parliamo con persone alla ricerca di un lavoro e con aziende che operano in vari settori produttivi, quello che emerge é un dato forse tutto sommato confortante, molte aziende non riescono a reperire personale! E allora perché c’è così tanta gente disoccupazione? Non abbiamo la presunzione di poter dare una risposta, però ci sentiamo in grado di fare qualche osservazione in merito. Le figure richieste spesso sono professioni per le quali c’è poca formazione, nell’ambito metalmeccanico per esempio, nè le scuole professionali nè le associazioni di categorie si preoccupano di valutare questi dati e di spingere i giovani in tale direzione. Rimane il fatto più allarmante che c’è molta resa e le persone sconfortate non si impegnano più nella ricerca e nelle iniziative. Altro aspetto interessante é invece il fatto che stanno nascendo lavori nuovi in particolare nelle nuove tecnologie, il mondo del web, dei social network offre nuove opportunità. E poi ci sono quelle iniziative straordinarie che vengono dai giovani e che fanno di un’idea piccola e semplice un occasione di successo.

Quello che abbiamo a cuore é sempre la raccomandazione a non arrendervi, provateci, contattateci se avete bisogno anche solo di fare una chiacchierata, ma continuiamo a lavorare insieme per crescere e per trovare soluzioni. Il lavoro è la dignità della persona.
Noi con voi!

COLLOQUIO DI LAVORO. Presentarsi ad un colloquio di lavoro con fiducia in se stessi fa la differenza.

group-464644_640

group-464644_640Le tecniche di valutazione delle competenze di una persona che si candida per un lavoro sono diverse.
Alcune si basano su quesiti strutturati per individuare il collegamento tra le esperienze passate ed il lavoro per cui ci si propone. Altre considerano le capacità cognitive o ancora la predisposizione alla leadership. Vengono considerati gli aspetti attitudinali e le esperienze.
Ma…
Alcuni studi sostengono che la decisione viene presa, da chi effettua il colloquio, nei primi 5 minuti!
Il resto del tempo serve solo a confermare l‘impressione iniziale. Conta molto l’impatto da subito e pare venga premiato l’approccio deciso e positivo, fermo restando che ci siano le competenze previste per la candidatura in questione. Ciò che veramente consente di fare una scrematura é senz’altro una risposta che cattura per originalità e forza trainante. Pensateci!

Lavoro, cresce la domanda e cresce l’appiattimento e le conseguenze psicologiche.

An di DoAnBe
An di DoAnBe

An di doanbe.it

Parlavo con un amico pochi giorni fa, ha fatto i salti mortali per aiutare una persona precipitata nell’abisso della depressione causata dalla perdita del lavoro. Purtroppo è una storia comune oggigiorno perché il lavoro costituisce parte integrante della dignità di una persona. Michele mi faceva notare che spesso coinvolge più gli uomini delle donne, probabilmente questo culturalmente è vissuto come un grande fallimento nell’idea di famiglia tradizionale quindi un uomo si annichilisce e non trova più la forza di reagire e di provarci ancora. Sensazioni che in un modo o nell’altro abbiamo provato tutti. Ci vuole coraggio, ci vuole forza! Sforzatevi di provarci, provate a pensare che da una piccola occasione può nascere altro, magari un lavoro stabile. Possiamo confermarvi che ci sono ancora aziende che assumono e che succede persino che non riescano a trovare le figure professionali che cercano. Noi siamo dalla vostra e ci sforziamo di darvi visibilità, ma abbiamo ancora tanti profili che, per esempio, non hanno la foto, abbiamo addirittura richieste che non hanno avuto risposta. Dai ! insieme ce la possiamo fare a smuovere un po’ le acque stagnanti di questo declino! Ma dobbiamo farlo credendo ancora che ognuno di noi è una forza grande, perché sono le persone che muovono il mondo, ogni persona singolarmente e tutte le persone unite!!!

doanbe.it,lavoro

Abbiamo aggiornato le APP! Nuove e riviste, sono fantastiche!

logo app
logo app

logo app

Dopo un’analisi attenta e sempre rivolta ai nostri utenti, sono online le nuove applicazioni telefoniche doanbe sia per IOS che per ANDROID. Sono più chiare e sempre più efficaci. Vi ricordiamo che attraverso le app è più facile contattare la persona che cercate, ed ovviamente è ugualmente facile essere contattati. La chat  è veloce e vi rende reperibili sul momento anche per lavori occasionali. La nuova versione consente la registrazione diretta e una ricerca facilitata di tutte le categorie presenti sul sito.

Forza e avanti sempre più dirette al cuore del lavoro!

Ci crediamo!

Presentarsi sul web. L’importanza di metterci la faccia!

beatrice martini
beatrice martini

beatrice martini

Ogni volta che ci si affaccia sul web in cerca di un lavoro, ci si imbatte inevitabilmente in una marea di suggerimenti e consigli volti ad aumentare le possibilità di essere selezionati: come scrivere il curriculum perfetto o la lettera di presentazione ideale, come affrontare al meglio il colloquio di lavoro e così via.

Purtroppo, non sempre queste indicazioni trovano ascoltatori attenti. Sarà forse colpa del momento complesso che ha fatto perdere la speranza, ma è evidente che spesso non si presta sufficiente attenzione nel promuovere la propria figura professionale.
“Vorremmo che tutti si rendessero conto di quanto presentarsi al  meglio sia fondamentale e non ci stancheremo mai di insistere sull’importanza di metterci la faccia, non solo sul nostro portale, ma anche sui curriculum vitae inoltrati alle aziende. Le nuove tecnologie, con l’onnipresente immagine di profilo ben in vista, ci hanno abituato a “vedere” chi è oltre lo schermo. Ormai è con un senso di insicurezza che si prende in mano un documento inoltrato da qualcuno di cui non si vede il volto” ci dicono da doanbe.it
Considerate poi un altro fattore importante,  il nostro portale è geolocalizzato ed è molto probabile che il vostro viso sia familiare a chi abita vicino a voi. Se chi effettua una ricerca vi conosce, anche solo di vista, sarà portato a decidere di contattarvi con maggiore fiducia.
Quindi… non siate timidi e mostratevi!