Giovanni… la passione per il design

giovanni romani

giovanni romani

 

Sono Giovanni e ho sempre amato il disegno,  l’arte, in particolare l’arte moderna, l’architettura, la fotografia. Per questo ho scelto di studiare Design, perché permette di unire e mescolare queste forme d’arte aprendo ad un orizzonte di infinite possibilità creative.

 

 

giovanni romani

giovanni romani

Durante gli studi universitari mi sono interessato al Design applicato alla valorizzazione del territorio: in questo campo il design offre innumerevoli soluzioni capaci di dare pieno risalto alla bellezza di un luogo, rendendolo migliore per chi o abita e affascinante per chi lo visita per la prima volta.

Il mio interesse si è rivolto soprattuto al territorio della Valdinievole e della Toscana in generale; per questo mi sono laureato con una tesi sulla valorizzazione della città di Montecatini Terme (Montecatini città dell’acqua: progettazione di un evento, merchandising e riqualificazione del territorio) e un’altra sulla valorizzazione di uno spazio commerciale (Area commerciale di Calenzano: un progetto di riqualificazione urbana).

giovanni romani

giovanni romani

 

Dopo l’Università ho collaborato con studi professionali di architettura, negozi di arredamento di interni e ho realizzato alcuni progetti grafici per attività commerciali e associazioni culturali.

 

 

giovanni romani

giovanni romani

Oltre a collaborare con professionisti più esperti, cosa che offre sempre la possibilità di continuare a imparare, voglio dedicarmi a progetti miei sia nel campo del design sia della grafica, perché esprimere le proprie idee e la propria creatività è l’obbietivo più importante per ogni designer.

 

Mi a Montecatini Terme e qui, su doanbe!

 

 

 

Rimedi ne abbiamo? Assolutamente si

imagesNon so voi, io spesso ho la sensazione di vivere in un frullatore grippato alla massima velocità. Mentre mi sto occupando di una cosa penso alle altre dieci che hanno la stessa urgenza e che, sicuramente, non riuscirò a fare in tempo utile. Chiunque si trovi a cavarsela ( single e non) nella quotidianità irta di difficoltà (casalinghe e non) sa di cosa parlo. Non sto ad elencare le centinaia di necessità che, in capo ad una sola giornata, ci si trova a dover affrontare a causa dei ritmi serrati di vita ai quali siamo sottoposti per far fronte a tutti gli oneri che gravano sulle famiglie. Spesso, ognuno di noi, riesce a fare cose che neanche tre o quattro supereroi messi insieme sarebbero in grado di sbrigare a suon di superpoteri, considerando che (per ora) il dono dell’ubiquità non ci è stato fornito. Bene (si fa per dire). Rimedi ne abbiamo? Si, la pizza a casa effettivamente è un’ancora di salvezza quando proprio non ce la fai a far altro se non una telefonata per fartela recapitare…. Ma per tutto il resto che non sia la fame? Le commissioni per esempio. Tipo: la tachipirina quando tuo figlio di tre anni ha la febbre alta e non puoi lasciarlo solo, chi te la porta a casa? La coda dal medico per la prescrizione dell’antibiotico? E l’abito in lavanderia (che di sabato è chiusa) per il matrimonio di tuo cugino, chi te lo ritira di venerdì sera mentre tu sei a lavorare e non ti puoi muovere? Fammi pensare. DoAnBe! Tantissimi nostri iscritti sono disponibili per commissioni generiche, le più svariate, magari cose che risolvono anche solo piccoli problemi ma che ci fanno vivere meglio in attesa che il dono dell’ubiquità ci sia finalmente concesso e amen.

Trovi persone disponibili ad effettuare commissioni generiche per te a: Milano, Pistoia, Agliana, Bagno a Ripoli, Bellusco, Boltiere,Borgo San Lorenzo, Bressanone, Castellone, Crotone, Fano, Firenze, Leini, Livorno, Lucca, Manciano, Merlino, Modugno, Montlale, Montecatini Terme, Montemurlo, Oderzo, Orbassano, Palermo, Pesaro, Pescia, Pisa, Pontecorvo, Prato, Quarrata, Roma, San Giovanni Valdarno, Sant’Angelo in Lizzola, Senago, Sesto Fiorentino, Sorrento, Stezzano, Torino, Venezia, Vercelli, Viareggio, Vicenza, Vinci.

Baby sitter ovvero la Divina Provvidenza….

la baby sitter
la baby sitter

la baby sitter

Tutte noi mamme sappiamo bene che i figli sono la cosa più bella che un uomo e una donna possono fare insieme, e la gioia di veder crescere e di poter accudire i nostri piccoli cloni non ha pari, quindi di baby sitter non abbiamo proprio voglia di sentir parlare. Capita però, a volte, di essere così stanche da addormentarci in qualunque posto in cui sia possibile appoggiare la testa (treno, autobus o coda alle poste che sia) viste le energie che esser mamma richiede. Capita, infatti, che intere notti in bianco ci facciano apparire un videogame in accelerazione costante anche la più semplice giornata.

Le babysitter, in questi casi, sono fondamentali. Un paio d’ore di gioco con quelle personcine dolci, che siano dell’età di una sorella maggiore o di una nonna che non tutti hanno la fortuna di avere a portata di mano, sono a dir poco provvidenziali. Mentre i piccoli si svagano serenamente le mamme possono far la spesa, mettere ordine in casa, occuparsi dell’organizzazione domestica, uscire con il marito per “tubare” e poter fare un discorso (cominciandolo e riuscendo a finirlo!) o anche solo dormire due ore per recuperare una nottata insonne…Considerando i costi degli asili nido molto spesso una babysitter, con un minor impegno economico, ci può consentire anche di svolgere un lavoro part-time.

Su DoAnBe abbiamo un alto numero di babysitter fra le quali possiamo trovare, non ce lo dimentichiamo, persone capaci, specializzate e non improvvisate, disponibili anche solo in una situazione di urgenza nelle quali possono essere davvero provvidenziali. Una nota di colore: personalmente ne ho avuto necessità, cercando fra i profili ho trovato mia cugina che si era iscritta a mia insaputa…. che dire? Non potevo chiedere di meglio!

Trovate le baby sitter a

Pistoia, Chiesina Uzzanese, Montecatini Terme, Serravalle Pistoiese, Montale, Quarrata, Lamporecchio, Pieve a Nievole, Massa e Cozzile, Buggiano;

Firenze, Campi Bisenzio, Reggello, Empoli, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci, Castelfiorentino, Sesto Fiorentino, Montespertoli;

Prato, Montemurlo, Poggio a Caiano;

Lucca, Capannori, Pietrasanta, Massarosa, Viareggio, Camaiore;

Siena, Poggibonsi, Sinalunga;

Massa; Pisa, San Miniato, Pontedera; Arezzo, Cortona; Livorno;

Trieste; Cortina (BL); Pavia, Vigliano, Casteggio; Alessandria; Sirmione (BS);

Bergamo, Boltiene; Vercelli; Pavia,Vigliano, Casteggio;

Monza, Cesano Maderno, Cesano Boscone; Verona; Bologna;

Torino, Leini; Genova; Rimini; Riccione; Ancona;

Roma, Mentana, Anzio; Oristano; Trani (BT); Perugia; Pesaro; Fano, Mondolfo; Urbino, Sant’Angelo in Lizzola, Auditore

Casoria (NA)

Il fisioterapista

Fisioterapia
Fisioterapia

Fisioterapia

E l’incidente di percorso? Un classico! Sei lì che corri per riuscire a fare tutto quello che devi quando….inciampi e caschi. Et voilà! Cosa resta per terra quando ti rialzi non si sa: può essere un legamento, un tendine, un ossicino o un osso grande che ti fa vincere all’istante “un mesetto di casa e disperazione”.

E chi ti salva? Esiste una figura fondamentale: il fisioterapista, colui che non solo ti aiuta a recuperare il più in fretta possibile ma che è prodigo di rassicurazioni e certezze oltre che di esperienze ed aiuto.È una persona che fa squadra con te per risolvere ogni problema che l’infortunio possa aver generato.

Il fisioterapista è una figura fondamentale non solo in caso di incidente di percorso, lo è anche nelle tante situazioni in cui qualcosa di cronico, o qualche acciacco dovuto all’età, impedisca una buona qualità di vita. Molto spesso, in poche sedute, si riesce a bloccare la situazione di acuto risolvendola adeguatamente, se seguiti con competenza, anche senza l’uso di farmaci. Per non parlare dei periodi post operatori, specialmente dopo interventi chirurgici seri, o degli esiti di malattie invalidanti: l’aiuto di un fisioterapista è determinante e veramente prezioso in termini sia fisici che psicologici.

Su DoAnBe i fisioterapisti sono disponibili anche per seguirti direttamente a casa tua.

Li trovi a Pistoia, Montecatini Terme e Pisa

Il ferro da stiro

stiratrice
stiratrice

stiratrice

Vi ricordate la canzone “Ti Amo” di Umberto Tozzi? Il nostrano cantautore ad un certo punto, colto da una strana allucinazione, gorgheggiava: “fammi abbracciare una donna che stira cantando…”. Certo, non c’è nulla di male ad esprimere un desiderio… anch’io vorrei tanto vincere qualche milione al superenalotto!

Le persone che amano stirare, e non voglio fare distinzioni di genere, sono più rare delle foche bianche! Non si trovano ad ogni angolo e chi viene in contatto con tali esemplari è pronto a commettere qualsiasi follia pur di accaparrarseli.

Non mi credete? Provate a digitare la parola “stirare” su google e, dopo un video dimostrativo su come si stira una camicia da uomo (l’incubo per eccellenza), troverete:  “stirare bene e in poco tempo”, “stirare meno di 40 minuti a settimana”, “smettere di stirare si può″ e così via….

Ebbene, dietro questi titoli apparentemente innocui si cela una grande verità: meno tempo trascorriamo in piedi davanti ad un’asse imbottito traballante a far scivolare un piastrone di metallo rovente su tessuti che nel volgere di pochi giorni finiranno in acqua per lavarsi e spiegazzassi (maledetti loro!) nuovamente, e meglio stiamo!

C’è però una bella sorpresa! Su www.doanbe.it troverete una pagina piena di “stiratrici“… una collezione dal valore inestimabile di quelle rare e meravigliose persone capaci di domare ogni grinza con il sorriso sulle labbra…

Le trovate a Mondolfo, Sant’Angelo in Lizzola (PU); Abbiategrasso (MI); Firenze, Campi Bisenzio, Calenzano; Prato, Montemurlo; Pistoia, Montecatini, Monsummano, Quarrata.

 

Istruttori sportivi

Istruttore sportivo

 

Istruttore sportivo

foto: Chris Becket

Lo so, normalmente i buoni propositi si fanno il 31 dicembre, ma ieri ci siamo seduti a tavola con tutta la famiglia e abbiamo iniziato a parlare di sport. Sarebbe bello iniziare il 2014 all’insegna del movimento e della salute.

Ecco, meno male che siamo solo in quattro: abbiamo gusti e ambizioni così diversi che, per riuscire a fare tutti ciò che desideriamo, ci vorrebbe il comitato organizzatore dei giochi olimpici.

L’estate prossima andremo sul Mar Rosso ed io, che odio cordialmente la vita da spiaggia, vorrei approfittare della barriera corallina per fare una bella scorpacciata di immersioni. Peccato che non ho mai messo un’erogatore in bocca in tutta la mia vita. E poi…, lo so che non è molto femminile, ma anche saper tirare un paio di pugni ben assestati non sarebbe male. Con tutto quello che si sente alla televisione… Ogni volta che rientro a casa di notte mi sembra di essere la protagonista di un film dell’orrore di basso livello: aspetto che l’aggressore salti fuori da dietro un cespuglio per tagliarmi la gola. Sì, è paranoia, ma se sapessi difendermi sarei molto più tranquilla.

Mio marito guarda con astio la tenera pancetta nascente e vorrebbe riavvicinarsi alle sue passioni giovanili: il tennis e il nuoto e gli piacerebbe prendere qualche lezione per togliersi di dosso qualche anno di ruggine da inattività.

Mio figlio non è in grado di pensare ad altro che non sia il calcio e la pallavolo: per lui, se non si usa una palla, non si sta facendo sport.

La bimba invece è più versatile e sogna di diventare una campionessa di equitazione… o di ginnastica ritmica… o di entrambi: perché porsi un limite?

Questi sono i buoni propositi e poi c’è la realtà: gli orari dei corsi di arti marziali non si incastrano con i miei impegni e… dove trovo un istruttore di subacquea nell’entroterra? Mio marito è libero solo la domenica e vuole lezioni private (credo si vergogni un po’). Mio figlio vuole frequentare il nuovo centro sportivo, ma lì non hanno ancora trovato gli istruttori di calcio e pallavolo. Mia figlia vuole montare il pony di Giada che vive in un giardino, non in un maneggio… e la palestra di ginnastica ritmica? È a 40 minuti di auto da casa. Impossibile!

Impossibile? Assolutamente no… www.doanbe.it

Gli Istruttori Sportivi sono a PistoiaPesciaMontecatini TermeMonsummano TermeFirenzeMassaLivornoChianciano TermeRoma.

Piccole manutenzioni

piccole manutenzioni
piccole manutenzioni

piccole manutenzioni

Piccole manutenzioni: sei un uomo, è scontato che tu voglia occupartene, o no?

Sabato mattina. Mi sono appena svegliato e pregusto un lungo week-end di riposo totale. Eh sì, me lo sono proprio guadagnato: è da un mese che passo tutte le domeniche in ufficio a studiare documenti, scrivere memorie, spulciare fascicoli su fascicoli, ma ora è fatta e finalmente potrò starmene 48 ore senza far nulla, ma proprio nulla!

Entro in cucina in pigiama, vestaglia e ciabatte, mia moglie appoggiata accanto all’acquaio ha già preparato il caffè e messo in tavola i miei biscotti preferiti: questa sì che è vita!

“Buongiorno tesoro!” le dico. Sono un uomo felice.

“Buongiorno. Dai, sbrigati a far colazione che dobbiamo uscire!”

Cosa? Perché? Ma… Fingo di non aver sentito. Magari se lo dimentica… Ora non sono più così felice, sono piuttosto preoccupato.

“Dobbiamo andare a prendere carta vetrata e vernice. Non te lo ricordi? Mi avevi detto che questo fine settimana avresti riverniciato le persiane!”

Doh! L’Omer Simpson che è in me si ribella. Della mia felicità non c’è più traccia. No, non me lo ricordavo. Probabilmente, settimana scorsa, ho annuito nel momento sbagliato.

“E visto che ci sei, ho pensato che potresti dare un’occhiata alla cuccia di Bartolo. Ho l’impressione che ci piova dentro … E poi c’è il lampadario di salotto… ti ricordi? Ti avevo detto di averne visto uno in svendita che ci starebbe da Dio al posto di quello che c’è ora. Visto che ci sei, potremmo passare a prenderlo e potresti montarlo”.

Noooo!!! Voglio scambiarmi con Bartolo e starmene in giardino a far niente, altro che persiane, cucce e lampadari! Guardami!!! Sono pallido, stanco, non ho voglia. E, detto tra noi, se provo a riverniciare le persiane prima mi spello le mani con la carta vetrata e poi mi tatuo con la vernice! La cuccia? Non ho la più pallida idea di come si aggiustino le cucce! Montare un lampadario… ok, alle scuole medie mi avevano detto qualcosa sulla corrente elettrica. AIUTOOOO!!!

Niente panico: la soluzione è letteralmente in tasca. Prendo il telefono, apro l’App di DoAnBe e cerco Piccole Manutenzioni. Chatto con un ragazzo che mi sembra in gamba. Accordo raggiunto, problema risolto. Viene oggi a vedere il lavoro. Sono di nuovo felice, e un po’ vendicativo… 

Finisco il caffè: “Amore, ho un’idea migliore! Andiamo al negozio di filati e compriamo un po’ di lana. Visto che ci sei, avrei proprio bisogno di un maglione nuovo”… sei una donna, è scontato che tu lo voglia fare!

Chi si occupa di Piccole Manutenzioni su doanbe.it è a RomaFirenzeFiesoleCampi BisenzioPistoiaMontecatini TermePratoPisaMassaFanoCandioloAbano TermeCrotone,